Area Riservata

ATTENZIONE AREA RISERVATA
inserire user e password

 
user
password
 
 
Se non hai utente e password clicca questo link per registrarti.

 

 
 




LEGGI LE RECENSIONI
SULLO STUDIO
 
domande frequenti:

La Carie provoca alitosi?

Diciamo che provoca un “cattivo sapore” in bocca in quanto c’è la fermentazione dei batteri nella cavità della carie e ci può essere ristagno di cibo nelle stesse, ma non provoca un vero e proprio problema di alitosi, che è più frequentemente legato a disordini alimentari (diete o alimentazione irregolare) ed a problematiche gengivali con notevole ristagno di placca e tartaro.

La Carie è un fenomeno giovanile?

Sì, si può dire che la Carie è un fenomeno giovanile in quanto fin verso i 30 anni i batteri che la provocano sono molto numerosi nel cavo orale.

In che cosa consiste lo sbiancamento dei denti?

Lo sbiancamento consiste nell’applicare sui denti vitali con colorazione intensa (gialla, grigia, o con discromie causate da tetracicline) un gel contenente PEROSSIDO DI CARBAMIDE.
Questo nel momento in cui viene messo sul dente comincia a rilasciare ossigeno che penetra nello smalto e nella dentina sbiancando le sostanze colorate e quindi il dente. Il composto è sicuro ed innocuo per i denti e si può eseguire sia in ambulatorio che a casa.
Inoltre è possibile eseguire con un trattamento analogo anche lo sbiancamento dei denti devitalizzati riportandoli al colore originale.

Cos’è uno scheletrato?

Lo scheletrato è una protesi rimovibile (cioè non fissa) che si esegue quando si devono “rimettere” alcuni denti che mancano.
Ci sono 2 tipi di scheletrato: con ganci, più economici ma meno estetici; e con attacchi, più estetici ma più costosi che si ancorano ai denti naturali che sono stati ricoperti con “capsule” protesiche.

Che differenza c’è tra otturazione in amalgama e otturazione in composito?

La principale differenza che c’è tra le otturazioni in amalgama e quelle in composito è l’estetica: le prime sono grigie (di metallo) mentre le seconde sono bianche come il dente.
Le otturazioni grigie generalmente sono più resistenti e più durature, ma la ricerca clinica migliora anno dopo anno anche le otturazioni bianche.

Il trattamento sbiancante va ripetuto frequentemente?

Questo è molto soggettivo, in quanto va ripetuto quando ne vede la necessità il paziente, ovvero quando nota che i denti non sono più bianchi come voleva lui.
Normalmente è un trattamento che si ripete ogni 18-24 mesi, tempo in cui il colore diventerà un po’ più intenso per un processo naturale di invecchiamento dei denti.
Il discorso è diverso per i denti devitalizzati che vengono sbiancati definitivamente e per sempre, con un solo trattamento (3 o 4 sedute).

» leggi tutte le domande
 

Guazzi Studio Odontoiatrico
Dott. Guazzi Paolo
viale Carlo Alberto Dalla Chiesa 69,
41126 Modena (MO) Italy
Tel: 059-390726
Fax: 059-303945
E-Mail: studio@guazzipaolo.it