links.
Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica
www.aiop.com

American Dental Association
www.ada.org

ANCAD (Assoc.Naz.Commercio Articoli Dentali)
www.ancad.it

Accademia Italiana di Conservativa
www.accademiaitalianadiconservativa.it

Associazione Gnatologia Odontoiatrica
www.gnatologia.org

Associazione Italiana di Odontoiatria Generale
www.bec.it/aiog/default.htm

Associazione Italiana di Odontostomatologia dello Sport
www.vjco.it/sios/occlusio.htm

Associazione Italiana Odontoiatri
www.aio.it

Associazione Nazionale Titolari Laboratorio Odontotecnico
www.antlo.it

Chirurgia Orale Online
www.chirurgiaoraleonline.it

Cooperazione Odontoiatrica Internazionale
www.arpnet.it/coi/

Federazione Dentale Internazionale
www.fdiworldental.org

Pagina: 1 - 2
   
 




LEGGI LE RECENSIONI
SULLO STUDIO
 
domande frequenti:

In quali casi si ricorre ad un impianto?

L’impianto viene eseguito quando si vuole mettere uno o più denti mancanti.
Nell’odontoiatria tradizionale questo veniva sostituito eseguendo un ponte limando un dente prima e quello dopo (il più delle volte sono denti sani) danneggiandoli permanentemente.
A questo tipo di problema si può sopperire mettendo una radice artificiale in titanio (materiale biocompatibile) al posto del dente che manca, costruendoci sopra una corona protesica.
Altre volte si ricorre agli impianti per stabilizzare delle protesi totali che ormai non stanno “ferme”.
In questo caso si eseguono dai 2 ai 4 impianti sui quali vengono messi dei “bottoni” ,o una “barra” , sui quali si incastra la protesi per dargli stabilità.

La Carie è un fenomeno giovanile?

Sì, si può dire che la Carie è un fenomeno giovanile in quanto fin verso i 30 anni i batteri che la provocano sono molto numerosi nel cavo orale.

La Carie provoca alitosi?

Diciamo che provoca un “cattivo sapore” in bocca in quanto c’è la fermentazione dei batteri nella cavità della carie e ci può essere ristagno di cibo nelle stesse, ma non provoca un vero e proprio problema di alitosi, che è più frequentemente legato a disordini alimentari (diete o alimentazione irregolare) ed a problematiche gengivali con notevole ristagno di placca e tartaro.

Quando si deve devitalizzare un dente?

Il dente si deve devitalizzare quando è compromesso il nervo, e questo può accadere se la carie è profonda ed arriva al nervo o quando si ha un trauma (frattura del dente) con l’esposizione del nervo.

In che situazione vengono consigliati gli intarsi?

Gli intarsi vengono consigliati quando ci sono esigenze estetiche, cioè quando si vogliono sostituire le grosse otturazioni in metallo o quando il “buco” lasciato dalla carie è molto grosso.
Questi ,infatti, vengono proposti al posto delle otturazioni in composito (bianche) quando la parte del dente da ricostruire è molto estesa.

Quali sono le principali cause del sanguinamento gengivale?

Le gengive sanguinano quando sono infiammate. Ciò che causa l’infiammazione è il ristagno di placca e tartaro, quindi i batteri. Altre cause possono essere dei manufatti protesici (ponti, capsule) eseguiti in maniera non idonea. Nel primo caso si deve rimuovere la causa fisicamente, quindi con l’igiene professionale in ambulatorio (detartrasi) e con l’igiene orale da mantenere poi anche a casa; nel secondo caso si può procedere sostituendo le corone o i ponti.

» leggi tutte le domande
 

Guazzi Studio Odontoiatrico
Dott. Guazzi Paolo
viale Carlo Alberto Dalla Chiesa 69,
41126 Modena (MO) Italy
Tel: 059-390726
Fax: 059-303945
E-Mail: studio@guazzipaolo.it